Codex Alimentarius: una condanna a morte per 3 miliardi di persone

di Daniel J. McDonald
4 gennaio 2010

Se questo fosse un film dell’orrore, sarebbe un “Holiday Blockbuster”. Ma non è un film, è la vostra vita. E se volete vedere come va a finire si può riassumere in due parole: Codex Alimentarius.

Se state leggendo questo articolo probabilmente siete una delle 3 miliardi di persone – miliardi e non milioni – previste che muoiano di malattie curabili nei primi anni di attuazione del programma. Pur rischiando di rovinare il finale, la trama, per così dire, è quella che segue:
Codex Alimentarius (dal latino “codice alimentare”), è un oscuro matrimonio tra le industrie farmaceutiche e chimiche ed il WTO (World Trade Organization), concepito per il preciso e completo controllo su tutti i prodotti alimentari e le sostanze nutritive in tutto il mondo. Il Codex è un complesso, globale, programma inter-governativo, scritto dal Big Pharma, controllato dalle Nazioni Unite e composto di 170 Nazioni tra cui gli Stati Uniti.

Dal 31 dicembre 2009 il suo mandato sarà operativo.
Promulgato nel 1963, è stato il frutto del lavoro congiunto della Food and Agriculture Organization (FAO) e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e del Food Standards Program delle Nazioni Unite. Concepito come commissione per il commercio, il suo obiettivo originale era di “tutelare la salute dei consumatori e garantire pratiche eque nel commercio internazionale dei prodotti alimentari.” Anche se le sue intenzioni iniziali potrebbe essere state altruistiche le applicazioni pratiche attestano che l’altruismo ha una vita breve ora che tutti gli Standards Globali dei Cibi (Global Standard Food” saranno decisi dalle industrie dei farmaci, dei pesticidi, delle sostanze chimiche e biotecnologie che sono al timone.

Dai campi alla tavola, le aziende come la Monsanto e la Baxter avranno piena autorità sul nostro approvvigionamento alimentare in un vero e proprio assalto Globale alla Salute.

Secondo il dottor Paul Anthony Taylor “tutti i paesi membri del Codex Alimentarius devono rispettare le leggi draconiane alimentari dettate da questa organizzazione o subire gravi sanzioni economiche. Il Codex Alimentarius è sostenuta da sanzioni commerciali della World Trade Organization (WTO), ogni nazione Codex-Non-Compiacente perderà automaticamente la disputa sul commercie alimentare contro un paese Codex-compiacente”. La linea di fondo: le loro terrificanti Leggi Alimentari, con priorità in base alle preoccupazioni economiche del Big Pharma, sono in procinto di diventare il nostro incubo nutrizionale. Oltre ad infettare il cadavere della salute, il Codex Alimentarius opera su una legge napoleonica al contrario della Legge Comune. La Legge Comune impone che se non è illegale, è legale. La Legge Napoleonica impone che se non è indicato come legale, è illegale.  In altre parole, tutto ciò che non è espressamente ratificato dal Codex Alimentarius è illegale.

Allora qual è il menù? Cominciamo con ciò che non c’è sul menu a partire dalle sostanze nutritive. Secondo le leggi napoleoniche del Codex Alimentarius i nutrienti sono classificati come tossine e non trovano posto nella nostra salute. Hai letto correttamente. Oltre 350 vitamine, minerali e integratori a base di erbe saranno illegali. VIETATE. NON DISPONIBLI IN QUESTO CONTINENTE. Quelle vitamine che saranno ammesse saranno disponibili solo in dosi estremamente basse. I dosaggi saranno ben al di sotto dei livelli terapeutici (mg 0,05 al posto di 100 mg), e saranno disponibili solo dietro prescrizione medica dal momento che saranno classificate come droghe. Una ricetta per una confezione di vitamina C ci si aspetta che costi almeno 150 dollari.


Un evidente conflitto d’interessi del Big Pharma a cui sarà dato il mandato di decidere quello che tu mangi, classificarlo come una droga, e costringere l’acquisto solo dietro prescrizione medica!
Il Dr. Taylor si lamenta “dichiarando che se le tossine nutrienti saranno messe sotto il controllo del Codex nessuno potrà avere accesso alle vitamine, ai minerali, alle sostanze naturali, agli integratori o agli attuali alimenti alternativi di base, lasciandoci a disposizione solo farmaci costosi per la cura delle malattie”.

A poco a poco, pillola dopo pillola, l’accesso agli integratori alimentari da cui noi dipendiano scomparirà e i nuovo saranno vietati a meno che non siano testati e approvati dal Codex (il tutto progettato per avere un prezzo proibitivo e nessun valore scientifico). In Germania e in Norvegia, dove le nuove normative del Codex sono già in corso, il prezzo delle pasticche di zinco è passato da 4 dollari a 52 dollari a bottiglia. L’Echinacea è salita da 14 dollari a 153 dollari.

Pensate che questo non accadrà qui? Digitate in Google “Codex Alimentarius and Nutrients” e preparateci ad rimanere scioccati.

Con questo nuovo regolamento si vogliono raggiungere diversi obiettivi: (1) Si porteranno milioni di dollari nelle tasche già gonfie delle aziende farmaceutiche. (2) Mancando le vitamine, le malattie aumenteranno e la gente avrà bisogno di più medicine. (3) I medici e gli ospedali avranno un maggior numero di pazienti da trattare e e quindi un maggior profitto.

Colpi di frumento, camomilla per aiutare a dimenticare una pessima giornata di lavoro, vitamina E per aiutare a guarire più velocemente- andate! Le indagini e la condivisione delle informazioni circa le vitamine che proteggono contro il cancro saranno illegali!

La pubblicità è Ver Botin sotto il Codex Alimentarius
Perché? Le sostanze nutritive saranno dichiarate tossine. Off limits. E quindi, passare informazioni su di loro sarà un reato. Tutti i consigli sulla nutrizione (anche online o su articoli di riviste o consigli scambiati tra amici, familiari o chiunque altro) saranno illegali. Non sarai neppure in grado di parlarne nel tuo blog dal momento che qualsiasi pubblicità al di fuori dell’etichetta di conformità del Codex è illegale e può tradursi in pesanti multe e pene detentive.

Tecnicamente scrivere questo articolo è un atto illegale.

Nell’ambito del Codex, gli unici prodotti che possono dare indicazioni relative alla prevenzione, riduzione, trattamento e cura delle malattie sono i farmici Codex-compiancenti. Chi trae vantaggio dal divieto di indicazioni sulla salute? L’industria farmaceutica e la FDA che riceve ingenti somme di denaro dalle case farmaceutiche in cambio del rilascio delle licenze dei farmaci.

E la medicina alternativa? L’omeopatica è una parola che i vostri nipoti non potranno più ascoltare.
Le probabilità sono, se si tratta di salvare la tua vita ora, pui dirgli addio al più presto, insieme alla libertà di prendere decisioni per quello che riguarda la tua salute.

Secondo le migliaia di studi a livello mondiale una grande percentuale della popolazione morirà, entro pochi anni, di malattie che le nazioni sviluppate non hanno più visto da secoli a causa della semplice impossibilità di accedere alle minime dosi terapeutiche di vitamine e di minerali.

Malattie terribili di ieri, come lo scorbuto, rachitismo, Berri Berri, pelagra e molti altri sono in procinto di fare un grande ritorno.

Allora, qual è il menù?
Ci sono attualmente più di 300 veleni conosciuti, voglio dire “additivi alimentari”, che sono stati riconosciuti come “sicuri” e non saranno più segnalati in etichetta. Si tratta soprattutto di pesticidi e sostanze tossiche sintetiche tra le quali livelli tossici di Fluoro (3,8 mg al giorno), sviluppati dai rifiuti ambientali, l’aspartame, BHA, BHT, bromato di potassio, tartrazina, ecc. Il Codex consente inoltre letteralmente “residui significativi” di oltre 3.275 diversi pesticidi tra cui noti agenti cancerogeni e perturbatori endocrini, cioè 4-D, atrazina e bromuro di metile, di nuovo senza etichettatura.

Nel maggio del 2005, la Convenzione di Stoccolma, firmata da 176 paesi, compresi gli Stati Uniti impegnò i firmatari ad eliminare i dodici più pericolosi Inquinanti Organici Persistenti (POP) al mondo. Secondo il Dr.Rima Laibow, “si tratta di composti letali, nessuno può contestare che non appartengono al nostro approvvigionamento alimentare”. Il Codex è in procinto di riammeterne sette di loro.
Il Dr. Laibow spiega “il Codex permette a sette dei dodici Inquinanti Organici Persistenti (POP) accertati come killer di essere utilizzati nella produzione di alimenti diversi come il latte, gli oli di soia, i semi di cotone, gli agrumi, le uova, il pollame, i cereali, le ananas, gli ortaggi e le radici a foglia, i legumi e altri”.

Dato che la gente dietro il Codex ritengono che “il fabbisogno alimentare mondiale non possa essere raggiunto senza l’attuazione a livello mondiale degli alimenti geneticamente modificati”, per legge ogni boccone che mangiamo – che siano sementi o manzo – saranno geneticamente modificati, con ripieno di ormoni della crescita pericolosi e irradiati. Anche le norme di etichettatura degli alimenti biologici “saranno allentate” per consentire l’uso di agenti nascosti, ingredienti tossici.

CHE COSA IL CODEX RITIENE ILLEGALE?
In Canada, il Bill C-51, che si armonizza con il Codex, è stato scritto dalle stesse società Big Pharma e rappresenta lo stesso piano farmaceutico per l’assunzione di sostanze nutritive. Il C-51 si spinge fino a ridefinire la parola “vendere” che viene a significare “la distribuzione a uno, due o più persone anche senza riguardo”, condividendo, dando o donando una “vendita”.

Dare camomilla al vostro bambino può ora essere ri-definito come vendere una sostanza controllata ad un minorenne. I giardini di casa coperti o privati – illegali. Nell’ambito del Codex, far crescere le erbe diventa un crimine e chiunque venga sorpreso a farlo può essere perseguito come un trafficante di droga. Le sanzioni del Bill C-51 possono essere alto fino a 5 milioni di dollari e 2 anni di carcere per la produzione, la raccolta o la “vendita” di vitamina C.

CHI controlla il tuo cibo?
Il WHO (World Health Organization), come la Federal Reserve, non è un ente governativo, ma un organismo privato. A partire da questa settimana, il Parlamento europeo ha votato all’unanimità un’indagine completa sul ruolo del WHO nella bufala dell’influenza suina, e i loro successivi benefici finanziari, dopo che in un documento interno emerso all’OMS si discuteva del controllo della popolazione del mondo, con mezzi e pratiche discutibili.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, le società di pesticidi e Big Pharma rappresentano i comitati che decideranno, adotteranno e faranno rispettare le nostre terrificanti linee guida dei nuovi alimenti. Non c’è da meravigliarsi allora se per una bottiglia prezzata di vitamina C sarà richiesta la prescrizione medica ed è stata riclassificata come droga! Monsanto & Baxter, che potranno beneficiare da entrambe le parti di questa mostruosità, sorveglieranno ogni vostro ogni boccone. Monsanto ha ora un brevetto relativo ad ogni seme che sarà raccolto in futuro (saranno geneticamente modificati, l’unico modo perchè possano essere brevettati). E i nostri amici della Baxter appena beccati ad esportae farmaci anti-HIV contaminati ad altri tre, dopo che la FDA ha insistito sul fatto che non potevano essere venduti qui (ndr Stati Uniti). Attualmente aono in fase di giudizio per le malattie causate e la morte di oltre 5000 persone, per lo più bambini emofiliaci, in Europa.

Salvandoci dai nostri Nutrienti Tossici
Il Comitato del Codex per la Nutrizione e gli alimenti dietetici per particolari usi (CCNFSDU), è presieduto dal Dott. Rolf Grossklaus, un medico che crede, e lo ha dichiarato pubblicamente, che l’alimentazione non è rilevante e non ha alcun ruolo in materia di salute! Questo è il top della politica nutrizionale del Codex.

Il Dr. Grossklaus effetivamente ha dichiarato nel 1994 le sostanze nutritive essere tossine e ha istituito l’uso della tossicologia (Risk Assessment) per evitare che le sostanze nutritive abbiano un impatto sugli esseri umani che prendono integratori! Non è irrilevante che al dottor Grossklaus capiti di possedere la Società di Valutazione dei Rischi dando consulenza al CCNFSDU e al Codex su questo tema. Un conflitto atroce di interessi, la nostra nuova società zar della vitamina fa soldi quando i suoi servizi di tossicologia sono utilizzati per la valutazione delle sostanze nutritive.

Il nostro legislatore sta per buttare via il bambino con l’acqua sporca perché non comprende la complessità di questo problema, e Big Bucks Pharma sono stati gettati nel circo mediatico mettendo in luce poche cattive mele supplementari come l’Hydroxycut (non potrò mai dimenticare quante persone sono morti per il Xanax!)

DSHEA, il nostro Cavaliere con l’armatura ammacata
La nostra unica protezione è il DSHEA, il Dietary Supplement, Health and Education Act del 1994. Ed è in lotta per la sua vita all’interno del Congresso. Il DSHEA è passato quando 2,5 milioni di cittadini comuni, in una campagna di base, hanno voluto assicurarsi che gli integratori alimentari, quali erbe, vitamine, minerali e altri integratori sarebbero potuti stare sul mercato come prodotti da banco. La campagna di creare questa legge è iniziata quando nel 1992 una Task Force della FDA ha pubblicato una relazione che annunciava la volontà della FDA di rimuovere questi prodotti dagli scaffali dal momento che rappresentavano un “disincentivo per la ricerca di medicinali brevettati”.

Dal 2002, grazie alla promulgazione del DSHEA, furono venduti più integratori nutrizionali da banco che di farmaci.

L’idea della legge DSHEA era duplice:
1. Con DSHEA si voleva fare una netta distinzione tra il cibo (che è considerato generalmente sicuro e non ha bisogno di avere l’autorizzazione di stare sul mercato da parte della FDA) e i farmaci (che sono generalmente tossici, potenzialmente mortali e che necessitano di una lunga valutazione prima che siano messi a disposizione del pubblico ai sensi della prescrizione di un medico).
2. Il DSHEA ha fornito la FDA con indizi di autorizzazione legale dell’eliminazione di erbe o di integratori alimentari dal mercato, fornendo all’agenzia la prova di un danno reale per il pubblico. La FDA ha anche avuto il potere di limitare la quantità di un supplemento a livelli bassi se l’agenzia trovava prove comprovanti che livelli più elevati fossero effettivamente pericolosi.

Il DSHEA, l’unica cosa che ci può salvare dalle leggi draconiane del Codex Alimentarius, è il nostro cavaliere con l’armatura ammaccata e sta attualmente ricevendo un calcio nel culo. Big Pharma sta finanziando campagne di disinformazione di massa che hanno saturato i media mainstream per screditare il DSHEA e sono stati accolti da un pubblico americano che è terrorizzato del latte in polvere del loro bambino, delle arachidi, del salmone e per gli incntivi per perdire il peso.

La FDA e i sostenitori della sua Big Pharma non hanno mai voluto DSHEA perché i supplementi e tutte le cose omeopatiche stanno svergognando l’industria farmaceutica.

L’anno scorso, Big Pharma ha speso 758 milioni di dollari in attività di lobbying al Congresso ed ha dichiarato di uccidere DSHEA. Come risultato, molti dei nostri parlamentari stanno cercando di rovesciare il sistema e consentire a Big Pharma di regnare libero sul Codex. Se le leggi di protezione come DSHEA vengono distrutte il potere sanzionatorio dell’autocratico WTO, e sarà impossibile uscire dalla morsa del Codex Alimentarius.

Più e più volte abbiamo visto i nostri rappresentanti di governo ingaggiando veloci lettori per aiutarli a superare conti complessi per batter il tempo. I conti che sono stati amplificati dalle leggi draconiane del Codex Alimentarius non fanno eccezione – una tormenta letteraria, come l’elenco telefonico di Manhattan, che anche un veloce lettore finanziato dal Congresso può armeggiare.

Che cosa possiamo fare?
Il Codex Alimentarius va in attuazione a livello mondiale il 31 dicembre 2009 a meno che “We The People” lo impediamo. Dobbiamo agire ora per proteggere il nostra accesso alle sostanze nutritive ad alta potenzialità e scongiurare un attacco alla nostra alimentazione con pressione sul Congresso per salvare il DSHEA e votare contro le altre quattro leggi sulla “sicurezza alimentare” che sono come i missili americani stealth per la salute e la libertà di scelta.

Oppure si può sperare che, per allora, ci sarà così tanta Flouride nel nostro cibo che non ci sarà nemmeno la cura.

Perché qualcuno dovrebbe voler mettere in atto un piano globale così mostruoso? Le sue origini risalgono alla seconda guerra mondiale (gli architetti di Auschwitz sono i padrini del Codice), e per questo i critici del Codex Alimentarius lo chiamano l’Holocaust Hangover.

A prescindere dal movente, vi posso assicurare questo: il Codex Alimentarius è sicuramente una sbornia da cui non vi riuscirete a riprendere.


FONTE

Traduzione: Code Name Jumper

http://wp.me/plKDA-AQ

Share

About these ads

11 Responses to Codex Alimentarius: una condanna a morte per 3 miliardi di persone

  1. Pingback: Codex Alimentarius: una condanna a morte per 3 miliardi di persone …

  2. Pingback: uberVU - social comments

  3. paolo gagliano scrive:

    ho pubblicato immediatamente questa notizia sul mio blog, NATURALE TRASPARENZA per portare a conoscenza cosa che il cittadine deve sapere,vi stimo per il vostro lavoro così preciso.
    Io sono impegnato da tanti anni nella filtrazione delle acque potabili per uso umano e gli ostacoli sono stati tantissimi con il principale responsabile la sanità,con aggressioni strane che solo adesso comincio a rendermi conto,anche grazie alle vostre affermazioni.(la prevenzione con la filtrazione dell’acqua potabile sta creando grossi fastidi alle aziende farmaceutiche).
    Ho dovuto cambeare strategia più volte ma questa volta opererò con le idee più chiare.Il C1P Water filtration system sarà fornito solamente a persone pulite e trasparenti come io sono.Cordiali Saluti a tutti quelli che ci leggono.

  4. signori ivan scrive:

    Non credo sia un buon giorno e se quello scritto nell’articolo e vero hanno gia iniziato il loro processo di monopolizzazione delle sostanze nutritive spero vivamente che ci sia la possibilita legislativa di fermare questo processo non so sicuramente come ma vi faccio i miei migliori auguri. grazie

  5. roberta scrive:

    ciao
    anche io pubblico sul mio blog
    http://dallabaruffa.blogspot.com
    non ci si stupisce più di niente ma leggere queste cose fa proprio paura

    è importante sapere queste cose, che paiono veramente incredibili, anche se credo che sia importante continuare a cercare di credere con tutta la propria forza che sia possibile un’alternativa, e cominciare a costruirla a piccoli passi nel quotidiano

    non posso smettere di sperare che questo Impero della Paura e dell’Avidità crolli come un castello di carte, anche grazie a chi non si sente toccare da queste cose (non è un voler pensare, non voler sapere, è come continuare ad essere tondi in un mondo quadrato!)
    voglio dire, loro possono mettere tutti i divieti che vogliono ma se il nostro corpo è fatto di nutrienti e vitamine, ad esempio, io cercherò sempre più di trovarli nella natura, a costo di vivere al di fuori della “civiltà” se necessario.
    se saremo in tanti magari riusciremo a rimanere liberi.
    ciao e grazie

  6. Ciao Roberta, “lo scopo precipuo” del Codex Alimentarius “è proteggere la salute dei consumatori” ma ci sono persone come la Dott.ssa Rima E.Laibow (di cui hai messo il video sul tuo blog) che ci raccontano un’altra storia… e nessuno risponde alle loro accuse. Diventa naturale pensar male.

  7. Pingback: PROGETTO MAYHEM

  8. Pingback: Codex Alimentarius: una condanna a morte per 3 miliardi di persone « Liberi Vicentini – Cose Nostre

  9. jungla scrive:

    scusa ehh

    hai parlato di vitamina C illegale ! ! ! ! !

    ma vuoi farmi credere che non posso più mangiare un’arancia? ! ? !

    ma………ma che dici ? ! ? !

  10. Pingback: Codex Alimentarius: il genocidio è servito. Dal 2010 l’Europa ha reso legale l’OGM e messo al bando le sementi! | Escogitur.it

  11. Pingback: Codex Alimentarius: “Ite”, il genocidio è servito. Dal 2010 l’Europa ha reso legale l’OGM e messo al bando le vere sementi! | Escogitur.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 83 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: