Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati

Praticamente non ne ha parlato nessuno. Praticamente la ratifica di Camera e Senato è avvenuta all’unanimità. Praticamente stiamo per finire nelle mani di una superpolizia dai poteri pressoché illimitati. Che sulla carta è europea, ma che nei fatti è sotto la supervisione statunitense. Tanto è vero che la sede centrale si trova a Vicenza, la stessa città dove c’è il famigerato Camp Ederle delle truppe USA

Alzi la mano chi sa cos’è il trattato di Velsen. Domanda retorica: nessuno. Eppure in questa piccola città olandese è stato posto in calce un tassello decisivo nel mosaico del nuovo ordine europeo e mondiale. Una tappa del processo di smantellamento della sovranità nazionale, portato avanti di nascosto, nel silenzio tipico dei ladri e delle canaglie.

eurogendfor-1Il Trattato Eurogendfor venne firmato a Velsen il 18 ottobre 2007 da Francia, Spagna, Paesi Bassi, Portogallo e Italia. L’acronimo sta per Forza di Gendarmeria Europea (EGF): in sostanza è la futura polizia militare d’Europa. E non solo. Per capire esattamente che cos’è, leggiamone qualche passo. I compiti: «condurre missioni di sicurezza e ordine pubblico; monitorare, svolgere consulenza, guidare e supervisionare le forze di polizia locali nello svolgimento delle loro ordinarie mansioni, ivi comprese l’attività di indagine penale; assolvere a compiti di sorveglianza pubblica, gestione del traffico, controllo delle frontiere e attività generale d’intelligence; svolgere attività investigativa in campo penale, individuare i reati, rintracciare i colpevoli e tradurli davanti alle autorità giudiziarie competenti; proteggere le persone e i beni e mantenere l’ordine in caso di disordini pubblici» (art. 4). Il raggio d’azione: «EUROGENDFOR potrà essere messa a disposizione dell’Unione Europea (UE), delle Nazioni Unite (ONU), dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE), dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) e di altre organizzazioni internazionali o coalizioni specifiche» (art. 5). La sede e la cabina di comando: «la forza di polizia multinazionale a statuto militare composta dal Quartier Generale permanente multinazionale, modulare e proiettabile con sede a Vicenza (Italia). Il ruolo e la struttura del QG permanente, nonché il suo coinvolgimento nelle operazioni saranno approvati dal CIMIN – ovvero – l’Alto Comitato Interministeriale. Costituisce l’organo decisionale che governa EUROGENDFOR» (art. 3).

Ricapitolando: la Gendarmeria europea assume tutte le funzioni delle normali forze dell’ordine (carabinieri e polizia), indagini e arresti compresi; la Nato, cioè gli Stati Uniti, avranno voce in capitolo nella sua gestione operativa; il nuovo corpo risponde esclusivamente a un comitato interministeriale, composto dai ministri degli Esteri e della Difesa dei paesi firmatari. In pratica, significa che avremo per le strade poliziotti veri e propri, che non si limitano a missioni militari, sottoposti alla supervisione di un’organizzazione sovranazionale in mano a una potenza extraeuropea cioè gli Usa, e che, come se non bastasse, è svincolata dal controllo del governo e del parlamento nazionali.

Ma non è finita. L’EGF gode di una totale immunità: inviolabili locali, beni e archivi (art. 21 e 22); le comunicazioni non possono essere intercettate (art. 23); i danni a proprietà o persone non possono essere indennizzati (art. 28); i gendarmi non possono essere messi sotto inchiesta dalla giustizia dei paesi ospitanti (art. 29). Come si evince chiaramente, una serie di privilegi inconcepibili in uno Stato di diritto.

Il 14 maggio 2010 la Camera dei Deputati della Repubblica Italiana ratifica l’accordo. Presenti 443, votanti 442, astenuti 1. Hanno votato sì 442: tutti, nessuno escluso. Poco dopo anche il Senato dà il via libera, anche qui all’unanimità. Il 12 giugno il Trattato di Velsen entra in vigore in Italia. La legge di ratifica n° 84 riguarda direttamente l’Arma dei Carabinieri, che verrà assorbita nella Polizia di Stato, e questa degradata a polizia locale di secondo livello. Come  ha fatto notare il giornalista che ha scovato la notizia, il freelance Gianni Lannes (uno con due coglioni così, che per le sue inchieste ora gira con la scorta), non soltanto è una vergogna constatare che i nostri parlamentari sanciscano una palese espropriazione di sovranità senza aver neppure letto i 47 articoli che la attestano, ma anche che sia passata inosservata un’anomalia clamorosa. Il quartiere generale europeo è insediato a Vicenza nella caserma dei carabinieri “Chinotto” fin dal 2006. La ratifica è dell’anno scorso. E a Vicenza da decenni ha sede Camp Ederle, a cui nel 2013 si affiancherà la seconda base statunitense al Dal Molin che è una sede dell’Africom, il comando americano per il quadrante mediterraneo-africano.

La deduzione è quasi ovvia: aver scelto proprio Vicenza sta a significare che la Gestapo europea dipende, e alla luce del sole, dal Pentagono. Ogni 25 Aprile i patetici onanisti della memoria si scannano sul fascismo e sull’antifascismo, mentre oggi serve un’altra Liberazione: da questa Europa e dal suo padrone, gli Stati Uniti.

FONTE: Alessio Mannino (http://www.ilribelle.com 28.02.2011)

Per gentile concessione de “La Voce del Ribelle”

Sueggerito da: www.senzasoste.it

About these ads

38 Responses to Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati

  1. Pingback: Franz’s Blog > Da Code Name: Jumper: Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati

  2. Shining scrive:

    Sono assolutamente d’accordo con l’ultima frase, ma se devo essere sincero non credo proprio che la polizia europea possa intervenire al posto dei carabinieri e della polizia di stato.

    Shining

    • peter schmailzl scrive:

      Fareste meglio ad essere più rispettoso verso chi ha perso la vita anche per la vostra libertà, che con le ultime due righe dimostrate di non meritare.
      Senza il sacrificio di veri eroi, che voi non siete, questa vostra volgarità vi costerebbe forse la testa. Vergognatevi!

      • Pecos scrive:

        Chi ha perso la vita per la nostra libertà Schmailzl, magari un po’ di ripetizioni nel campo della storia non farebbero male…. Storia intendo, non agiografie propagandistiche!!

      • andre scrive:

        ma dai ,,, veri eroi?????liberta’ ?ma dove vivi? mah sicuramente nessuno merita lo stato alienante delle cose,ne lo stato di polizia in cui viviamo,nessuno tranne quelli come te.

    • antony scrive:

      temo che faranno fuori i carabinieri 4à forza di polizia che secondo l’unione europea è di troppo poi, questa forza puo’ prevaricare su tutti, anche dei magistrati ed inoltre gode di immunita’, tant’ è che la chiamano la nuova gestapo!!!!!!

      • Luca scrive:

        Le forze di polizia in Italia sono 5. Due primarie e tre secondarie. Le primarie sono Arma dei Carabinieri e Polizia di Stato, le secondarie sono Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale dello Stato. L’Arma dei Carabinieri, oltre ad essere forza di polizia primaria è anche 4^ Forza Armata dopo Esercito, Marina Militare ed Aeronautica Militare. L’Arma dei Carabinieri è anche l’unica forza di polizia facente funzioni di polizia militare, è presente in tutte le ambasciate italiane nel mondo, partecipa alle missioni all’estero, ha il compito di proteggere il Presidente della repubblica (non la Polizia di Stato) e possiede reparti che la Polizia non ha: N.A.S., nuclei Ispettorato del Lavoro, Nuclei tutela patrimonio culturale, nuclei operativi ecologici etcc. Vicecersa la Polizia di Stato ha pa Polizia Stradale sulla rete autostradale, la Polizia Postale etcc. Quindi non credo faranno fuori i carabinieri.

  3. jerry scrive:

    Trattato di Lisbona vero aggiungo è inserita anche la pene di morte non bene chiare linee di operatività e che per eccesso non devono rispondere agli stati sovrani di eventuali danni una polizia politica militare straniera.Se gli Americani e Israele e la finanza globale è in mano ai sionisti è chiaro che bisogna toglierci dal europa per che le banche sono già state vendute ai privati e chi possiede loro sono lobbi molto potenti e stabilendo proprietà capiamo bene dove porta l indirizzo Totale golpe europeo e credo che centri e non capisco se sia per stupidità o per volere la Merchel e per che serve anche a Israele.Etc………..Bisogna uscire prima che usino modi da sss polizia militare o gestapo per impedirlo

  4. monica scrive:

    questi son capaci di tutto già i nostri diritti sono andati a farsi benedire continuiamo in questo modo e se non ci scappa una guerra siamo fortunati

  5. Alex Pier cossu' scrive:

    si sgrettola prima l italia,in pratica non vogliono che la gente protesti per un qualsiasi motivo ma non possono impedirlo,anche i privati hanno le armi

  6. Enrico scrive:

    La nuova Gestapo !!! Cambiano i nomi ma i metodi sono sempre quelli.Se andiamo avanti così,cara Italia mia,preparati a una nuova rivoluzione ancora più feroce della precedente!!!la gente è stanca di questi potenti-prepotenti,a distanza di decenni non siamo stati capaci di mandare affanculo gli U.S.A che ci controllano e ci usano a loro piacimento,siamo talmente dei falliti che ci facciamo comandare in casa nostra!!! Questa è l’Italia che vogliono loro?? Bene,perchè noi nn ci stiamo!!

  7. Eric Draven scrive:

    Considerando che la ‘Ndrangheta vegeta da anni in Germania…è un’ arma in più…..

  8. Pingback: IO NON CI POSSO CREDERE « Not Too Hard Please

  9. Pingback: Come canne al vento… « JackGioia

  10. Pingback: Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati. - Politica in Rete Forum

  11. Pingback: Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati - Stormfront

  12. dom scrive:

    se con tutta questa polizia non esistessero criminali, mafiosi, spacciatori, corruzione, furti, usura, violenza sulle donne, e ogni genere di crimine sarebbe bellissimo, ma sembra proprio che questa polizia serva per reprimere il cittadino onesto, l’ecologista, l’altruista, il patriota, e difendere il criminale, lo sfruttatore, il banchiere, il politico, il corrotto , il mafioso

  13. michael scrive:

    mi dispiace dover commentare con questi toni, ma siccome ho lavorato in questo settore dopo avervi fatto anche la tesi posso solo dire che questo articolo è una raccolta di stronzate di dimensioni epiche.. eurogendfor non è una polizia europea, ma l’integrazione di forze di polizia a statuto militare per la gestione civile delle crisi, principalmente in territorio extraeuropeo.. e non ha un comando usa, ma è guidato dal cimin che è composto da rappresentanti dei paesi che fanno parte del progetto. il quartier generale è a vicenza non perchè ci sia la base usa, ma perchè i carabinieri italiani sono una delle forze principali e più sviluppate nel campo della gestione civile delle crisi in teatro esterno..
    e si tratta cmq di meno di mille uomini in totale…. bisognerebbe che certa gente prima di scrivere articoli si informasse…

      • jackfolla scrive:

        Non mi sembra che Wikipedia parli degli articoli 21,22,23,28 e 29 menzionati in questo scritto. Come al solito wiki è molto superficiale, spesso travisa o ignora i fatti. Se esiste un gruppo di polizia come questo avrà uno statuto? Ci vorrebbe poco per smontare le tesi di Gianni Lannes ma sembra che anche qui nei commenti ci sia solo la capacità di nebulizzare tutto. Il metodo sarebbe prendere le affermazioni dell’articolo e trovare le fonti che lo smentiscono. Non basta dire “perchè non vi informate meglio” come dice Caterina. Non basta dire di “aver lavorato in questo settore” come dice Michael. Anch’io lavoro in un certo settore ma non posso permettermi di sapere tutto quello che succede nell’intero MIO settore. Insomma, un po’ meno fumo e più sostanza. C’è un certo Lannes che fa affermazioni circostanziate da articoli di uno statuto. Voi per smontare queste affermazioni avete le prove che nello statuto della Eurogendfor ci sia scritto qualcosa di diverso? Buon 2012!

      • Giulio PCM scrive:

        Anche per far contento Jackfolla (che vorrebbe una Wikipedia molto meno superficiale, meno travisante e meno ignorante) Propongo questi punti per iniziare una analisi del Trattato di Velsen (http://files.meetup.com/699381/trattato_velsen.pdf):

        Articolo 3, punto g) :
        CIMIN indica l’Alto Comitato Interministeriale. Costituisce l’organo decisionale che governa EUROGENDFOR

        Articolo 7, comma 1:
        Il CIMIN e’ composto dai rappresentanti dei ministeri competenti di ciascuna delle Parti. La scelta dei rappresentanti e’ di competenza nazionale. I particolari relativi alla composizione, alla struttura, all’organizzazione ed al funzionamento del CIMIN saranno definiti dal regolamento che dovra’ essere adottato dallo stesso.

        Articolo 7, comma 2:
        2. Le decisioni e le linee guida dovranno essere adottate dal CIMIN all’unanimita’.

        Articolo 4 (Missioni e compiti), comma 3, punti a) , d) , e) , f)
        a) condurre missioni di sicurezza e ordine pubblico
        […]
        d) svolgere attivita’ investigativa in campo penale, individuare i reati, rintracciare i colpevoli e tradurli davanti alle autorita’ giudiziarie competenti;
        e) proteggere le persone e i beni e mantenere l’ordine in caso di disordini pubblici;
        f) formare gli operatori di polizia secondo gli standard internazionali;

        Articolo 5 (Inquadramento delle missioni)
        EUROGENDFOR potra’ essere messa a disposizione dell’Unione Europea (UE), […] ONU, NATO […]

        Articolo 9 (Capacita’ giuridica), comma 1:
        Ai fini della realizzazione dei suoi obiettivi e dell’esecuzione delle sue missioni e dei suoi compiti, ai sensi del presente Trattato, EUROGENDFOR ha la capacita’ giuridica di stipulare contratti presso ciascuna delle Parti. EUROGENDFOR potra’ conseguentemente, se necessario, comparire in giudizio.

        Articolo 21 (Inviolabilita’ dei locali, degli edifici e degli archivi):
        1. I locali e gli edifici di EUROGENDFOR saranno inviolabili sul territorio delle Parti.
        2. Le autorita’ delle Parti non potranno entrare nei locali e negli edifici di cui al comma 1
        senza il preventivo consenso del Comandante EGF o, ove possibile, del Comandante della
        Forza EGF. […]
        3. Gli archivi di EUROGENDFOR saranno inviolabili. […]

        Articolo 22 (Immunita’ da provvedimenti esecutivi):
        Le proprieta’ e i capitali di EUROGENDFOR e i beni che sono stati messi a sua
        disposizione per scopi ufficiali, indipendentemente dalla loro ubicazione e dal loro
        detentore, saranno immuni da qualsiasi provvedimento esecutivo in vigore nel territorio
        delle Parti.

        Articolo 23 (Comunicazioni):
        1. Le Parti adotteranno tutte le opportune misuri necessarie a garantire il regolare flusso
        delle comunicazioni ufficiali di EUROGENDFOR.
        2. EUROGENDFOR ha il diritto di ricevere e trasmettere messaggi codificati, come pure di
        inviare e ricevere corrispondenza e plichi ufficiali tramite corriere o in cassette sigillate,
        che non potranno essere ne’ aperte ne’ trattenute.
        3. Le comunicazioni indirizzate ad EUROGENDFOR o da questa ricevute non possono
        essere oggetto di intercettazioni o interferenza.

        Articolo 28 (Rinuncia), comma 1:
        Ciascuna Parte rinuncera’ a pretendere ogni indennizzo dalle altre Parti in caso di
        danno procurato alle sue proprieta’ nell’ambito della preparazione e dell’esecuzione dei
        compiti di cui al presente Trattato, comprese le esercitazioni, qualora tale danno:
        a) sia stato causato dal personale di EUROGENDFOR nell’esecuzione dei propri
        compiti previsti dal presente Trattato; o
        b) sia derivato dall’uso di qualsiasi veicolo, nave, aereo, armi o altro
        equipaggiamento di proprieta’ dell’altra Parte ed utilizzato dai suoi servizi, […]

        Articolo 28 (Rinuncia), comma 2:
        Ciascuna Parte rinuncia a pretendere qualsiasi indennizzo dalle altre Parti in caso di
        ferite o decesso del personale di EUROGENDFOR durante lo svolgimento del servizio.

        Articolo 29 (Danno a terzi), comma 1:
        In caso di danno provocato a terzi od a beni appartenenti a terzi da un membro o dai
        beni di una delle Parti nella preparazione e nell’esecuzione dei compiti previsti dal
        presente Trattato, comprese le esercitazioni, il risarcimento di tale danno sara’ suddiviso
        dalle Parti in base alle disposizioni all’uopo previste negli accordi o nelle intese di
        attuazione di cui all’articolo 45 e secondo le seguenti disposizioni: […]

        E’ vero che la scarsa informazione in ambito delle decisioni dell’Unione Europea è un problema comune a tutti gli Stati (chi glielo fa fare: quando si parla di politica in Italia ad esempio in TV e giornali c’è spazio solo per Bersani e company, o Berlusconi e i suoi “Casini”), ma prima di credere alle informazioni ricche di contenuti soggettivi (e anche a molte delle informazioni presentate come “oggettive”), consiglio di informarsi anche su Wikipedia, oltre che tenersi aggiornati dalla fonte ufficiale (in questo caso per ora solo per chi mastica l’inglese: http://www.eurogendfor.org/).

      • peter schmailzl scrive:

        Purtroppo la non informazione continua, o voluta o per pura arroganza , porta ad interpretazioni fantasiose ed anche pericolose, probabilmente “lor signori” talmente al di sopra della “plebe ” nonsi rendono conto ne del loro compito, ne delle loro responsabilità.

    • giovanni scrive:

      forse dimentichi che la prima forza di polizia in italia è la Polizia di Stato – Ministero dell’interno, preposto all’ordine e sicurezza pubblica. tutte le altre forze sono di supporto. i carabinieri sono ministero della difesa e non sono autorità di pubblica sicurezza, in caso di ordine pubblico prendono ordini dalle questure attraverso i suoi funzionari.

  14. caterina scrive:

    ma perchè non vi informate seriamente invece di leggere articoli di disinformazione come questo? mai lette tante idiozie in una volta sola! e pecore quelli che non vanno almeno a farsi una piccola ricerca prima di credere a tutto ciò che certa gente scrive per il solo gusto di fornire informazioni distorte atte a creare infondate preoccupazioni.

  15. paolo scrive:

    come vediamo tutti ….rimane chiaro il fatto che si riesce più a dare ascolto a tesi apocalittiche del tipo narrate prima anzichè ad integrate soluzioni condivise da persone culturalmente informate ed realiste….viva l’ignorantia…

  16. pinoilvicino scrive:

    Si tratta di un corpo di polizia militare destinato a operare in teatri esteri, (tipo Kosovo e Albania, per intenderci) per gestire l’ordine pubblico dove le forze locali non esistono, sono frammentate o non hanno i mezzi per svolgere questa funzione.
    Il corpo è stato pensato proprio per le operazioni all’estero, sulla scorta delle recenti esperienze in paesi disintegrati per cause interne o esterne.
    Pensate davvero che una superpolizia agli ordini degli USA (ma ce ne vuole fantasia, per descrivere una situazione del genere!) girerà presto nelle nostre strade e il Parlamento approva la cosa all’unanimità?
    Lannes avrà anche “due coglioni così”, ma ne ha un terzo in testa, se è riuscito a fornire “informazioni” del genere! Pazzesco!

  17. ninorecupero scrive:

    … E dopo esserci liberati dagli odiati americani a chi ci affidiamo all’affabile Iran?

    • Pitocco scrive:

      Oddio, meglio all’Iran che a questa banda di lazzaroni delinquenti. Ma se dici così è probabiole che tu ne sia parte integrante. Buon lavoro, ma attento, perché un giorno corre il cane e un altro la lepre…sia mai che…

      • Pitocco scrive:

        Dimenticavo di aggiungere che proprio inn questi giorni la Commissione Europea, democratica e liberista, ha fatto chiudere l’accesso a PressTv, lasciando, guarda caso libertà di movimento ad Al-Jazera (proprietà del Qatar al quale anche il nostro Berlusconi avrebbe legato una partecipazione). Le corde si stanno stringendo per ascoltare l’unca voce owelliana.

  18. Jo_ scrive:

    il termine usato per Vicenza , “infame”, la dice molto lunga sulla provenienza politica di queste fantasiose ricostruzioni

  19. Pingback: LA FORZA DEL “NUOVO ORDINE MONDIALE” E’ STATA GIA’ INOCULATA AI PAESI DEL MONDO | Informare per Resistere

  20. riccardo scrive:

    D’accordo con il post. Liberiamoci dagli americani, questo è il momento.

  21. ChessurCat scrive:

    ahah gli americani ? ma chissene… mado quante cazzate… basta co sti complotti, la polizia militare ha la funzione dei Caschi Blu… non della gestapo…
    se tipo c’e un casino umanitario in Somali ci inviano sta gente… cosa che a me me ne strafotte… e ha un budget ridicolo… infatti il parlamento italiano costa di piu’ della Nato e dell’eurogendfor.

    tra l’altro… questa non e’ polizia e’ un comparto militare una Specie di polizia militarizzata (come i carabinieri in sintesi) operativa dal 2010 e l’hanno mandata ad Haiti. e non e’ una polizia territoriale sarebbe inconstituzionale….

  22. Pingback: LA FORZA DEL “NUOVO ORDINE MONDIALE” E’ STATA GIA’ INOCULATA AI PAESI DEL MONDO -

  23. Pingback: PALERMO ZOMBIE » Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 88 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: