Voyager-Quindicesima serie

voyagerfanclub_forumfree_net

Ecco tutte le novità provenienti dalla nuova serie, la quindicesima, di Voyager, iniziato ormai nel Maggio del 2003 in seconda serata per arrivare ad oggi con una formula quasi completamente rinnovata rispetto alle origini, ecco il calendario delle punate:

21/09/2009: Speciale 2012: la fine del Mondo?

28/09/2009: Triangolo delle Bermude

05/10/2009: Chi volò per primo?

12/10/2009: Un asteroide distruggerà la terra?

19/10/2009: L’armatura dell’eroe

26/10/2009: Pietre Magiche

02/11/2009: Praga Magica

09/11/2009: Pandemia: dobbiamo avere paura?

16/11/2009: Atlantide in Sardegna

23/11/2009: I codici segreti di Leonardo

30/11/2009: Il giusto che inventò il morbo di K


LUNEDI’ 21 SETTEMBRE 2009  -PUNTATA 1-

Speciale 2012: la fine del mondo?

Roberto Giacobbo presenta la più estesa indagine sul 2012 mai realizzata prima: sulla scia del successo del suo libro “2012 la fine del Mondo?” edito da Rai ERI e Mondadori e dopo aver ricevuto centinaia di mail e fax dai telespettatori, il gruppo di Voyager ha deciso di dedicare una intera puntata all’argomento.

Cosa c’è di vero nelle profezie che prevedono la fine del mondo il 21 dicembre di quell’anno? Quali sono le sorprendenti coincidenze che collegano tra loro popoli e leggende provenienti da luoghi e tempi così lontani? Perché le loro profezie indicano tutte la stessa data? Dal rinnovato studio di Torino, Roberto Giacobbo conduce una puntata speciale realizzata dalla squadra di Voyager che ha raggiunto i recessi più nascosti del pianeta: in Sudamerica, sulle tracce del calendario Maya e tra e millenarie rovine della mitica Tiahuanaco; in Nord America, alla ricerca delle credenze degli indiani Hopi, per passare in Africa, dove gli egiziani e l’antico popolo dei Dogon studiavano le stelle e le costellazioni, per chiudere in Asia – in Cambogia – alla scoperta del misterioso dragone dell’impero Khmer.

Ma non solo, Voyager presenta il parere di scienziati e astronomi chiamati a rispondere sui fenomeni fisici legati a queste profezie: l’inversione dei poli magnetici, le tempeste solari, il rallentamento della rotazione terrestre, l’influenza di stelle e costellazioni. Una serata speciale per scoprire quali sono le conoscenze degli antichi popoli che guardavano al cielo e … al futuro.

LUNEDI’ 28 SETTEMBRE 2009  -PUNTATA 2-

Triangolo delle Bermude

Roberto Giacobbo e la squadra di Voyager hanno raggiunto il cuore dell’Oceano Atlantico per presentare sorprendenti novità su una famosa Leggenda: il Triangolo delle Bermude.

Delimitato da Porto Rico a Sud, dalla Florida a Ovest e dall’arcipelago delle Bermude a Est, questo tratto di mare è, da oltre 60 anni, un’icona stessa del mistero. Cosa c’è di vero negli inquietanti racconti sulle sparizioni misteriose avvenute in questa acque? Come è possibile che grandi navi da guerra, intere squadriglie aeree e, soprattutto, centinaia di vite umane, siano scomparse improvvisamente senza lasciare traccia? Sono stati chiamati in causa gli Ufo, fantascientifici passaggi spazio-temporali e sconosciute forze elettromagnetiche. Oggi, forse, la soluzione è stata trovata: il professor Carlo Giavarini, dell’Università La Sapienza di Roma, infatti, ritiene di avere una risposta valida a quasi cento anni di domande.

Ma non solo: è possibile prevedere i terremoti? Solo nel ventesimo secolo si calcola le vittime siano state più di due milioni. Grandi città sono state rase al suolo. La morfologia di intere nazioni è stata cambiata. E’ possibile evitare tutto questo conoscendo in anticipo luogo e data dello scatenarsi di un sisma? Nel secolo scorso un ricercatore italiano, Raffaele Bendandi, sosteneva di poterlo fare. Alla sua morte, però, qualcuno ha fatto sparire tutto il suo incartamento: chi non voleva che il suo lavoro venisse divulgato?

E ancora: quando l’avvistamento di un Oggetto Volante non Identificato è fatto da una persona comune, spesso non si crede alle sue parole. Ma come reagire se l’apparizione è registrata sulla scatola nera di un aereo? Voyager presenta le prove segrete dell’esistenza degli Ufo.

LUNEDI’ 5 OTTOBRE 2009  -PUNTATA 3-

Chi volò per primo?

Roberto Giacobbo affronta l’indagine più incredibile che sia mai stata tentata sulla storia del volo: chi ha volato per primo nel passato? A fine Settecento, quando i fratelli Montgolfier si alzarono sopra Parigi con un pallone aerostatico, in loro onore chiamato “mongolfiera”, la via del cielo era spianata.

Ma forse i due francesi non sono stati i primi uomini a staccarsi da terra: forse un uomo, prima di loro, era riuscito nell’impresa. Accompagnato da un testimone d’eccezione – José Saramago, Premio Nobel per la Letteratura – Roberto Giacobbo ha potuto ricostruire la vicenda di Padre Bartolomeo Gusmao, il frate inventore che, nel 1709, volò su un pallone da lui creato chiamato la “Gondola Volante”, alla presenza del re del Portogallo Giovanni V.

Una storia straordinaria rimasta segreta fino ai giorni nostri e che solo ora comincia ad uscire dai polverosi archivi portoghesi. Un vicenda che potrebbe riscrivere la storia del volo…

Ma non solo: quando l’avvistamento di un Oggetto Volante non Identificato è fatto da una persona comune, spesso non si crede alle sue parole. Ma come reagire se l’apparizione è registrata sulla scatola nera di un aereo? Voyager presenta le prove segrete dell’esistenza degli Ufo.

Infine un viaggio in Egitto per scoprire l’altro lato del potere: quello delle regine del Nilo. Le donne che, madri o mogli dei Faraoni, lasciarono il segno sulla Terra delle piramidi…

LUNEDI’ 12 OTTOBRE 2009  -PUNTATA 4-

Un asteroide distruggerà la terra?

Roberto Giacobbo cerca una riposta ad una domanda che sono in molti ormai a porsi: cosa succederebbe se un asteroide colpisse la Terra?

Voyager ha immaginato il futuro. E’ già successo nel passato: un corpo celeste gigantesco che, con una forza distruttiva, colpisce il pianeta. Tutto si trasforma in un inferno di fiamme. Quello che resta, è uno scenario di devastazione. La vita si estingue. Un’era giunge bruscamente al termine. Ma il mondo, gradualmente, si riprende… e torna a popolarsi. Ha inizio l’era dell’uomo. Ma l’Universo è già pronto a colpire un’altra volta. E questa volta non sono i dinosauri a dominare sulla Terra.

Ma non  solo: Voyager compie un viaggio nel mondo della Massoneria mostrando, per la prima volta e in esclusiva, le immagini di un tempio massone, i suoi simbolismi misteriosi e i suoi riti segreti. Una indagine all’interno di un’organizzazione di livello mondiale: ma cosa sono le logge massoniche? E che cosa significa oggi essere un affiliato? Una storia, quella Massoneria, che parte da lontano, dal leggendario Hiram, l’architetto che quasi mille anni prima di Cristo avrebbe edificato il Tempio di re Salomone a Gerusalemme, per passare attraverso i costruttori delle cattedrali gotiche e i Cavalieri Templari.

E infine, le telecamere di Voyager hanno raggiunto Città del Messico per raccontare i misteri che si celano dietro una delle icone sacre più venerate d’America: la Madonna di Guadalupe. Secondo la tradizione la Vergine sarebbe apparsa al contadino Juan Diego Cuauhtlatoazin, un atzeco convertito al cristianesimo, più volte tra il 9 e 12 dicembre 1531 e avrebbe lasciato un segno delle sue apparizioni: un mantello con la propria immagine.  Cosa c’è di vero nel mantello e nella sua adorazione?

LUNEDI’ 19 OTTOBRE 2009  -PUNTATA 1 VOYAGER STORIA-

L’armatura dell’eroe

Roberto Giacobbo per la prima puntata del nuovo Voyager Storia, presenta, in esclusiva mondiale, l’eccezionale – e  finora unico – ritrovamento di un’armatura romana completa. Voyager Storia ha seguito le ricerche del professor Livio Zerbini, docente di Storia romana dell’Università di Ferrara, e i lavori della missione archeologica in Georgia da lui diretti. Chi poteva essere il guerriero di alto rango a cui apparteneva? Come è possibile che un’armatura romana sia giunta così lontano dai confini dell’Impero?

Cerchiamo poi di fare luce sulla vita dei leggendari gladiatori: chi erano realmente gli uomini che si affrontavano in duelli mortali negli anfiteatri dell’Impero Romano? Da dove venivano? Con il professor Andrea Giardina, presidente dell’Istituto Italiano per la Storia Antica, intraprendiamo un percorso dal Colosseo all’Anfiteatro Campano di Capua, per seguire la storia di Spartaco, lo schiavo che si ribellò al potere di Roma.  Ma non solo :vedremo le immagini originali e a colori della “Campagna d’Italia”, dallo sbarco degli Alleati in Sicilia fino alla caduta del fascismo.

E ancora : che cosa sarebbe successo se Hitler avesse avuto la bomba atomica durante la seconda guerra mondiale ?

E infine una grande inchiesta dall’altro lato dell’oceano: qual è il segreto di Candido Godoi, il piccolo paese brasiliano ribattezzato  “Il paese dei gemelli”? Come si spiega l’incredibile concentrazione di parti gemellari di tale provincia? Qual è il collegamento con la fuga in SudAmerica di Joseph Mengele, il mostro di Auschwitz, il dottore ossessionato proprio dagli esperimenti sui gemelli?

LUNEDI’ 26 OTTOBRE 2009  -PUNTATA 5-

Pietre Magiche

Roberto Giacobbo compie un viaggio nel mondo delle energie nascoste. Gli antichi sostenevano che la Terra possedeva energie capaci di influire e aiutare gli uomini. Per questo costruivano le loro città in luoghi ben precisi. Ma esistono veramente energie che possono agire positivamente o negativamente sugli uomini? E c’è qualche fondamento scientifico in queste storie? E perché, sempre secondo gli antichi, esistevano pietre e luoghi particolari addirittura in grado di guarire? Per indagare sulle cosiddette pietre magiche, le telecamere di Voyager hanno raggiunto la Sardegna, una terra che ancora oggi conserva le tracce di una civiltà antichissima quanto misteriosa. E c’è chi dice che proprio i monumenti megalitici della Sardegna sorgerebbero in luoghi con proprietà molto particolari.

Ma non solo: cosa nasconde la misteriosa città di Tiwanaco, i cui resti troneggiano a 4000 metri di altitudine nelle Ande Boliviane? Un’antica città realizzata con pietre enormi che nessuno sa spiegare come siano state spostate e messe in opera. E’ forse il luogo della prima civiltà? Edifici che sono orientati con le stelle in un epoca che la storia ufficiale, per quei luoghi, non contempla nemmeno. Scale che solo dei giganti potrebbero salire. Leggende che parlano di antichissimi uomini dalla pelle bianca portatori di civiltà. Figure umanoidi metà uomo e metà pesce, animali preistorici estinti da migliaia, se non addirittura, milioni di anni. Cosa si nasconde nelle montagne della lontana Bolivia?

E infine: una mummia segreta con una storia sconosciuta. Chi è l’uomo dell’Antico Egitto che volle farsi Re?

LUNEDI’ 2 NOVEMBRE 2009  -PUNTATA 6-

Praga Magica

Roberto Giacobbo ripercorre le orme di Rodolfo II e della sua ossessiva ricerca di trasformare i metalli poveri in Oro. Per questo motivo l’Imperatore spostò la capitale del Sacro Romano Impero da Vienna a Praga, costruendovi interi quartieri di vicoli strettissimi dove costrinse a lavorare gli scienziati migliori e le menti più brillanti del 1500. Ma quale fu il risultato raggiunto? Cosa è rimasto di quegli studi? E soprattutto: furono in grado di trasformare il ferro in Oro?

Una storia misteriosa che ha lasciato alcune tracce nella Praga più occulta, ecco perché qui luoghi e persone hanno in comune oscuri e inconfessabili segreti…
Ma non solo: nel 1816 il mondo visse un anno senza estate. Il freddo, la fame e le carestie decimarono la popolazione del tempo. Quale fu il fenomeno in grado di cancellare i mesi caldi dal calendario? Cosa potrebbe aver causato uno sconvolgimento del clima così profondo? Forse un’esplosione di portata nucleare…. Un esplosione che potrebbe anche ripetersi in futuro cambiando così per sempre la nostra vita .
E infine: le telecamere di Voyager sono entrate nelle tetre fortezze piene di gelidi soffi e nei sotterranei popolati dalle ombre per scoprire i fantasmi della Scozia

LUNEDI’ 9 NOVEMBRE 2009  -PUNTATA 7-

Pandemia: dobbiamo avere paura?

Roberto Giacobbo ha realizzato un’inchiesta per ripercorrere le pandemie nella storia, conoscere il passato per interpretare il presente e ipotizzare il futuro. Che cosa è accaduto nei secoli passati? Cosa può accadere oggi? Che cosa dobbiamo temere e cosa non dobbiamo temere? Voyager ha ascoltato i pareri degli esperti per conoscere tutti i retroscena legati all’influenza A: il ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ma anche le case farmaceutiche, i critici della gestione sanitaria e le testimonianze dirette dei genitori che hanno curato i propri figli dal virus influenzale.

Ma non solo: cosa è successo alle  7.16 del 30 giugno 1908 in Siberia? Cosa ha distrutto milioni di chilometri quadrati di foresta? Una terribile esplosione all’orizzonte, un bagliore accecante e migliaia di alberi abbattuti, eppure nessun cratere rinvenuto, né alcuna traccia di corpo estraneo caduto sulla Terra. Cosa successe a Tunguska più di cento anni fa?

E ancora: cosa c’è di vero nelle leggende che raccontano dei vichinghi primi scopritori dell’America? Perché antiche saghe precolombiane raccontano di uomini bianchi, biondi, con occhi azzurri, che da mari molto lontani, su imbarcazioni simili a serpenti e draghi  approdarono alcuni secoli prima nella loro terra? Voyager ha raggiunto le coste scandinave per scoprire la verità.

LUNEDI’ 16 NOVEMBRE 2009  -PUNTATA 8-

Atlantide in Sardegna

Roberto Giacobbo ha raggiunto la Sardegna a caccia di nuove sorprendenti tracce di una civiltà lontana e perduta. E’ possibile si tratti della mitica Atlantide. E’ possibile che il continente raccontato da Platone si trovi più vicino a noi di quanto si pensi? Che le colonne d’Ercole non siano quelle che conosciamo da sempre? Il mito, la leggenda, la ricerca infinita: da anni ricercatori e studiosi si affannano sulle tracce dell’immenso continente perduto. Una terra ricca e florida abitata da un popolo civilmente avanzato, sparita all’improvviso. Un’antica civiltà in grado di colonizzare vasta parte del mondo conosciuto, sconfitta da un evento naturale di proporzioni gigantesche. Da anni si cercano le prove che l’isola di Atlante sia sprofondata nell’Oceano Atlantico o sia esplosa nel Mar Egeo, distrutta da un’eruzione vulcanica. Ma un giornalista, Sergio Frau, ha ipotizzato una realtà diversa, mettendo insieme indizi nascosti e prove documentate di come la Storia potrebbe essere andata in modo differente.

LUNEDI’ 23 NOVEMBRE 2009  -PUNTATA 9-

I codici segreti di Leonardo

Roberto Giacobbo presenta i disegni segreti di Leonardo da Vinci. Armi, macchine futuristiche, leoni meccanici e un esercito di soldati robot che il grande genio italiano ha sparso nei suoi circa 120 quaderni per non permettere a nessuno di ricostruirli. Dopo 500 anni di storia i manoscritti di Leonardo continuano a svelare i suoi più nascosti e incredibili progetti. Come in una vera e propria caccia al tesoro, grazie alla tecnologia digitale e al lavoro del gruppo Leonardo3, ogni disegno più insignificante o misterioso acquista finalmente un significato e le idee più originali e nascoste stanno affiorando come in un complesso mosaico. Saranno così svelati i veri progetti del Leone Meccanico e del Soldato Robot, macchine perfettamente funzionanti ideate dal talento più geniale del Rinascimento.

Ma non solo: una tomba piena di gioielli inestimabili. Un sarcofago finemente lavorato. Due piramidi alte trenta metri. Stiamo parlando dell’Egitto? No, parliamo di quello che è stato definito il Tutankhamon delle Ande. La squadra di Voyager ha raggiunto Sipan, in Perù, per documentare una camera funeraria intatta risalente a migliaia di anni fa. Sotto a una piattaforma di mattoni situata davanti a due piramidi alte oltre trenta metri l’una, gli archeologi, hanno ritrovato un incredibile sarcofago, pieno di oggetti preziosi: orecchini e pettorali d’oro, gioielli, ornamenti realizzati con pietre preziose e vesti mirabilmente tessute. Chi era il “Signore di Sipan”?

E infine, le ultime novità sul caso che sconvolse l’opinione pubblica: il bambino che visse due volte.

LUNEDI’ 30 NOVEMBRE 2009  -PUNTATA 10-

Il giusto che inventò il morbo di K

Roberto Giacobbo e Voyager: ai confini della conoscenza – ultima puntata della quindicesima stagione.

Roberto Giacobbo compie un viaggio nella Roma del 1943 per raccontare una vicenda rimasta nascosta per molti anni: chi era quel medico che salvò centinaia di ebrei dalla violenza nazista? Cosa era il misterioso morbo di K, che tanto spaventava i tedeschi? Voyager ha dedicato la sua nuova indagine alla figura di Giovanni Borromeo, medico primario dell’Ospedale Fatebenefratelli sull’Isola Tiberina di Roma, che seppe opporsi, con un ingegnoso stratagemma, alla brutalità delle SS tedesche.

Ma non solo: lo sbarco in Normandia. Quali segreti si nascondono dietro la più grande operazione della Seconda Guerra Mondiale? Quale fu il ruolo chiave degli agenti segreti Alleati nell’ingannare Hitler e i suoi ufficiali? Chi era l'”uomo senza nome” che cambiò il destino dell’Operazione Overlord? Roberto Giacobbo e la squadra di Voyager hanno realizzato una inchiesta per scoprire i legami tra Normandia, Inghilterra e Stati Uniti che hanno reso possibile l’attacco alla Fortezza Europa. Le voci dei protagonisti, i ricordi dei testimoni, gli studi degli esperti per ricostruire tutti i segreti che resero possibile la più grande operazione di guerra mai realizzata prima.

Infine: cosa c’è di vero negli studi di Guglielmo Marconi sul fantomatico “Raggio della Morte”? Anche Donna Rachele, moglie di Mussolini, fu testimone di quello che accadde sulla Roma-Ostia nel giugno del 1936.

VENERDI’ 25 DICEMBRE 2009 (PUNTATA SPECIALE DI NATALE)

A) PROGRAMMAZIONE: Voyager questa volta non andrà in onda di Mercoledì come nelle scorse due stagioni (con il rischio di essere spezzettati dalle partite di Champions League) ma vedrà la sua collocazione di Lunedì come sempre in prima serata per 11 puntate a partire dal 21 Settembre 2009;

B) TEMI TRATTATI: i temi portati in campo quest’anno saranno argomenti realizzati in collaborazione con le più illustri università italiane e con i più esimi professori; aprirà la serie una puntata interamente dedicata al 2012 (a grande richiesta dopo l’uscita del libro di Giacobbo) con immagini esclusive e l’inedita intervista al catastrofista Skallion. Altri temi si snoderanno tra antiche macchine volanti, magia, massoneria, triangoli marini e antiche civiltà come Atlantide. Anticipo inoltre che si parlerà anche più volte di Sardegna come richiesto moltissime volte qui nel nostro forum, di Ufo, e di piramidi, ma non quelle in Egitto (chi ci ha seguito sa di cosa sto parlando);

C) STUDIO: lo studio è forse la novità più grande, infatti esso è COMPLETAMENTE rinnovato e completamente diverso dallo studio di Voyager utilizzato per 6 anni. Pensate che metà studio è occupato da un maxischermo di ben 7 metri per 40, per un totale di 280 metri quadri dove vengono trasmesse le grafiche che interagiscono attivamente con le presentazioni di Roberto, anch’esse completamente nuove ed interessanti (proprio da quello schermo partono i servizi attraverso un impulso che viene verso lo spettatore una volta spariti la stella e il labirinto). Sul pavimento sono riprodotte stelle e galassie e nella restante parte di studio non occupata dallo schermo trova posto il pubblico intorno ad una cornice in simil-roccia nella quale si aprono cavità che mostrano geroglifici egizi o simboli maya. Dal pavimento si dipanano 6 colonne a forma di clessidra che fanno da cornice agli spettatori e creano uno straordinario effetto prospettico;

D) NOVITA’ IMPORTANTI: per la prima volta dopo 6 anni di trasmissione Voyager è patrocinato dal Ministero per i Beni Culturali Italiano, un modo per evidenziare la serietà con cui lavora tutta la macchina produttiva di Voyager;

E) VOYAGER STORIA: qualcuno si sarà chiesto che fine avesse fatto Voyager Storia che doveva andare in onda questa estate in attesa della nuova serie di Voyager. Ebbene Voyager Storia si alternerà saltuariamente alle puntate tradizionali di Voyager con la prima il 19 Ottobre per poi finire a Giugno 2010. Vi consiglio di non perdervi la prima puntata del 19 Ottobre perché verrà mostrato in anteprima mondiale un reperto assolutamente unico e interessantissimo riscoperto da un professore italiano (non posso dire altro). Inoltre i servizi di Voyager Storia, il cui motto è “Storie di uomini che hanno fatto la storia di tutti” sono realizzati in collaborazione con l’illustre Istituto Luce nato come ramo documentaristico fascista poi rivoluzionato dopo il regime che ha potuto donare filmati esclusivi;

F) PUNTATA SPECIALE: come già anticipato, a conclusione della serie, andrà in onda uno speciale di Natale girato all’Aquila (gli altri furono girati sotto la Sfinge e a New York) dove si tratteranno moltissimi argomenti e la location sarà assolutamente incredibile e suggestiva ma altro al momento non posso dire…;

G) RINGRAZIAMENTI: per vedere la nuova serie non vi resta che attendere pochi giorni ma mi sembra giusto in proposito ringraziare Roberto Giacobbo che mi ha concesso di raccontarvi queste notizie e che ci ha rinnovato la sua stima e il suo affetto e non solo, è giusto anche ringraziare le redattrici che mi sopportano come Marzia e Valentina e tutta la macchina che permette a Voyager di funzionare, dal regista Pier Paolo Cattedra a Veronica Vetrulli, da Paola Gaino agli autori come Giulio di Martino e Danilo Grossi per non parlare di tutti i cameramen, i funzionari e gli addetti che lavorano alacremente e seriamente per far funzionare un programma fatto interamente dalla Rai e in Italia, un programma che a noi giunge perfetto ma che dietro ha richiesto un lavoro certosino. Grazie davvero di cuore a tutti loro e a tutti voi che leggete permettendo a me e alla truppa di Voyager di continuare a regalarvi emozioni (loro per lo meno ci riescono, io un po’ meno). Un ringraziamento speciale va anche a Maurizio Condemi, l’animatore di studio, che prendendomi un po’ in giro ci ha fatto una grande pubblicità durante le registrazioni! Grazie

A questo punto appuntamento dal 21 Settembre con la prima puntata come sempre alla ricerca della verità nella leggenda e del fantastico nella storia! A Voyager!

http://voyagerfanclub.forumfree.net/

Voyager_rai_logo

Voyager homepage Rai

Permalink: http://wp.me/plKDA-gv

Share

One Response to Voyager-Quindicesima serie

  1. 83vincenzo scrive:

    Non è giusto dovrebbe andare avanti x tutto l’inverno……………… e non mi dite che non ci sono abbastanza argomenti d’affrontore perchè E’ UNA STRONZATA GROSSA COME UNA CASA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: