Il Polo nord magnetico terrestre in spostamento verso est

Il Polo Nord magnetico della terra è in movimento verso la Russia a quasi 40 miglia (64 chilometri) all’anno a causa di modifiche magnetiche nel nucleo del pianeta, secondo i risultati di una nuova ricerca.
Il nucleo è troppo profondo per gli scienziati per rilevare direttamente il suo campo magnetico. Ma i ricercatori possono dedurre i movimenti del campo tramite la registrazione come campo magnetico terrestre in cambiamento in superficie e nello spazio.
Ora,i dati appena analizzati suggeriscono che c’è una regione di magnetismo sulla superficie del centro, forse creata da un misterioso “flusso” del magnetismo derivante dal più profondo del nucleo, in rapido mutamento.
“Ed è questa regione che potrebbe essere la responsabile dello spostamento del polo magnetico lontano dalla posizione naturale di lunga data in Canada settentrionale”,ha affermato Arnaud Chulliat, un geofisico all’Institut de physique du Globe de Paris in Francia.
Il Nord magnetico, che è il luogo dove effettivamente puntano gli aghi della bussola è vicino,ma non esattamente nello stesso luogo come il Polo Nord geografico.Attualmente,il Nord magnetico è vicino all’isola di Ellesmere del Canada.
I Navigatori hanno utilizzato il Nord magnetico per secoli per orientare loro stessi…
Anche se i sistemi di posizionamento globali hanno sostituito in larga misura tali tecniche tradizionali,molte persone ancora utilizzano le bussole per muoversi sott’acqua, o dove non si è in grado di comunicare con i satelliti GPS.
Il Polo Nord magnetico si è spostato poco dal luogo scoperto dagli scienziati nel 1831. Quindi nel 1904, il Polo ha iniziato lo spostamento a nordest ad un ritmo costante di circa 9 miglia (15 chilometri) all’anno.
Nel 1989 si è avuta una accelerazione, e nel 2007 gli scienziati hanno confermato che il Polo è ora al galoppo verso la Siberia a 34,37 miglia (55,60 chilometri) all’ anno.
La terra ha un campo magnetico perché il nucleo è costituito da un centro di ferro solido circondato da filature di metallo liquido. In questo modo si crea un “Dinamo” che guida il nostro campo magnetico.
Gli scienziati sospettano che,poiché il nucleo fuso è costantemente in movimento, i cambiamenti nel suo magnetismo potrebbero essere associati alla posizione di superficie del Nord magnetico.
Sebbene la nuova ricerca sembra eseguire il backup di questa idea, Chulliat non è pronto a dire se il Nord magnetico attraverserà poi la Russia.
“È troppo difficile da prevedere”, ha detto Chulliat.

Ps..questa notizia potrebbe essere rilevante anche ai fini degli studi meteoclimatici,in quanto uno spostamento del polo magnetico rilevante e costante,potrebbe portare a sconvolgimenti del nostro pianeta,e anche l’attività solare potrebbe avere un ruolo…..

Paolo Lui
Staff WpsMeteo (Mercoledì 30 Dicembre 2009)

Fonte

http://wp.me/plKDA-AI

Share

Annunci

6 thoughts on “Il Polo nord magnetico terrestre in spostamento verso est”

  1. Il nucleo della terra non è di ferro solido o liquido e la migrazione dei poli comporta anche i cambiamenti climatici che stiamo vivendo anno per anno. E’ una constatazione di fatto basata su studi, osservazioni, riflessioni che come gli anelli di una catena, un fatto concatena un’altro e di fatti ne ho scoperti tantissimi tutti legati come già detto.

    1. Sono d’accordo con te, hai letto Hapgood? In questi giorni mi ponevo una domanda, è quantomeno singolare che il polo magnetico si trovasse inizialmente proprio in corrispondenza dell’ultimo polo geografico ipotizzato in precedenza dell’attuale, e che il movimento sia per l’appunto proprio in direzione del polo nord geografico attuale…che si sia davvero in procinto di un nuovo spostamento dell’astenosfera?….

  2. Mi scuso per questa mia risposta tardiva, in quando solo oggi ho aperto questa pagina, no, non ho letto Hapgood che non so nemmeno chi è o cos’è. Come già scrissi, è una mia deduzione basata su osservazioni, studi e riflessioni. Un giorno, forse pubblicherò un libro dove troverai delle risposte sorprendenti, dalla dinamica e formazione dell’universo alla nascita del giorno e della notte alla migrazione dei poli, terremoti,vulcani, formazioni temporalesche ecc. e tutte le conseguenze che comportano i vari fenomeni fisici della terra. Tutti legati tra loro come gli anelli di una catena. Ho piacere per te che ti interessi con curiosità a questi fenomeni fisici della dinamica terrestre, continua cosi. Comunque non ci sarà un’inversione dei poli come molti ipotizzano, ma soltanto un cambiamento di posizione, nel senso che se oggi si trova sul Canada, fra qualche centinaio di anni sarà sulla Siberia con la conseguenza che sulla nostra penisola avremo delle stagioni molto fredde. Ciao

  3. avrei un quesito. per effetto di questo “shift” o spostamento, se così volgiamo chiamarlo l’Italia stessa sta cambiando latitudine? in che modo il polo nord geografico è influenzato dallo spostamento del Polo magnetico?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...