Aspartame sotto accusa

Patti Chiari – Radio Televisione Svizzera Italiana LA1

Aspartame sotto accusa – di Andrea Tinari (Puntata del 12 febbraio 2010)

Caramelle, merendine, chewing gum, bevande light, yogurt, ma anche formaggi, medicine, addirittura acqua minerale. Cosa hanno in comune tutti questi prodotti che fanno parte della nostra spesa quotidiana? Possono contenere aspartame. Si tratta di una sostanza 200 volte più dolce dello zucchero, priva di calorie, ma che da qualche tempo è sotto accusa.
Un autorevole istituto di ricerca italiano ha concluso che sarebbe cancerogeno. La sperimentazione ha evidenziato un aumento dei casi di linfomi e di leucemie. Ma è proprio così? Le autorita europee per la sicurezza alimentare si sono espresse recentemente garantendo sulla sicurezza dell’aspartame, ma hanno anche stabilito una dose giornaliera da non superarare. Sta di fatto che sulle etichette dei prodotti la quantità di aspartame contenuta non è segnalata. Come fa il consumatore ad orientarsi? E poi l’uso limitato è davvero sicuro? E ancora l’aspartame serve davvero a dimagrire come suggeriscono le campagne pubblicitarie delle aziende produttrici? Domande pressanti che riguardano oltre 6000 prodotti venduti sul mercato di cui i consumatori sanno poco o nulla. Per la prima volta nello studio di Patti chiari i ricercatori che hanno lanciato l’allarme sulla pericolosità dell’aspartame incontrano i maggiori produttori di questo dolcificante che fa tanto discutere.

FONTE

Articolo correlato: Stevia RebaudianaBertoni

Share

http://wp.me/plKDA-F6

Annunci

Un pensiero su “Aspartame sotto accusa

  1. Pingback: Franz's Blog > Da Code Name: Jumper: Aspartame sotto accusa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...