Cronache indigene del Nuovo Mondo

Cronache indigene del Nuovo Mondo è il frutto di quattro anni di lavoro: ricerche storiche in varie biblioteche e archivi del Sud America, visite approfondite a siti archeologici famosi e meno conosciuti (come Machu Picchu e Sacsayhuamán, ma anche San Agustín, i petroglifi di Pusharo, e Teyuna, la città perduta della Sierra Nevada di Santa Marta, per citarne solo alcuni), e viaggi avventurosi presso le comunità autoctone più isolate del continente americano, come i Matsiguenkas del Madre de Dios o gli Ashaninka del dipartimento di Junin, in Perú.
Con questo libro, che è una ricompilazione di settanta miei articoli, ho voluto dare una visione ampia dell’affascinante Storia indigena del Nuovo Mondo, dai primordi fino ai giorni nostri.
Nei primi capitoli mi sono occupato del problema dell’origine dell’uomo americano, analizzando le varie teorie, sia quelle ortodosse, che quelle alternative.
Per esempio ho analizzato la teoria dell’archeologa brasiliana Maria Beltrao, che sostiene che l’Homo Erectus sia giunto nel Nuovo Mondo trecento millenni or sono e l’ipotesi di Mendes Correa sul passaggio di aborigeni australiani attraverso l’Antartide. In questa prima parte riporto anche la mia intervista alla famosa archeologa brasiliana Niede Guidon, che, in seguito ai suoi studi, è giunta alla conclusione che i primi Homines Sapientes che giunsero in America arrivarono direttamente dall’Africa, ben 60.000 anni fa.
Poi ho esaminato le varie civiltà che si sono susseguite nel continente americano, non tralasciando i legami che vi sono stati tra esse e i simboli che le hanno caratterizzate.
In questa parte, oltre ad aver analizzato le più famose civilizzazioni d’America, ho descritto popoli meno conosciuti, come per esempio i Guane, i Calima e i Sinú della Colombia, i Tikuna e i Marajoara dell’Amazzonia e i Chachapoyas e gli Ashaninka del Perú.Descrivendo vari luoghi leggendari e preziosi reperti del Sud America, come Marcahuasi, i petroglifi di Pusharo e di Quiaca, e Sacsayhuamán nel Perú, la Pedra Pintada del Roraima, il cromlech di Calcoene nell’Amapá, la Pedra di Ingá nel Paraiba, la città perduta di Ingrejil nella Bahia, e la Fuente Magna e il monolito di Pokotia di La Paz, ho avanzato la mia teoria sull’antica civiltà megalitica americana e sui remoti contatti tra i popoli del Medio Oriente e del Nuovo Mondo, agli albori della Storia.
Nella parte centrale ho descritto alcune etnie attuali del Sud America con le quali sono venuto in contatto: Kogui, Arhuakos, Wayúu, Guambiano, Tikuna, Ashaninka, Matsiguenkas, tra le altre.
Purtroppo anche oggi, nell’era post-coloniale, gli indigeni del Sud America vivono in una situazione di costante precarietà: le loro terre ancestrali sono occupate e vengono date loro misere sovvenzioni o, in altri casi, i territori indigeni vengono delimitati facendo credere all’opinione pubblica mondiale che si stia portando avanti la causa indigenista e ambientalista, mentre invece si perseguono gli stessi obiettivi: appropriarsi delle risorse delle terre dei nativi, siano esse idriche, forestali o minerarie.
Nella parte finale ho narrato le vicende di vari esploratori che hanno tentato di far luce su antiche leggende e misteri, come la ricerca della città Z, nella Serra del Roncador, o del Paititi, la città perduta nella selva amazzonica ad Oriente del Cusco.

La prefazione del libro è stata curata da Emilio Arenas, celebre sociologo e scrittore colombiano, che ha studiato a fondo la civiltà dei Guane e le loro enigmatiche pitture rupestri.

Il libro è disponibile su LULU.COM (in forma cartacea o scaricabile, completo di 139 foto), sia nella versione economica che in quella da collezione, con copertina rigida e foto a colori.

YURI LEVERATTO
Copyright 2010

http://www.yurileveratto.com/it/articolo.php?Id=138

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: