Per fortuna c’è l’impero del male!

Ricapitoliamo. Putin mostra le prove documentate della vendita del petrolio da parte dell’ISIS alla Turchia. I nostri TG occidentali vergognosamente lo ignorano ed Erdogan (Presidente della Turchia) dice che è una menzogna. Le prove schiaccianti rimangono e purtroppo anche i nostri TG. La Turchia oltre a comprare il petrolio dall’ISIS compra anche reperti archeologici che l’ISIS fa spesso finta di distruggere ma in realtà vende al mercato nero. L’Europa e gli Stati Uniti sono alleati della Turchia. La Turchia è anche dentro la NATO. Alcuni stati Europei vorrebbero la Turchia anche nella CEE o forse sono gli Stati Uniti che lo vogliono. Ora l’Europa sta per dare alla Turchia 3 miliardi di euro per il controllo dei confini con la Siria per non far passare i “Foreign Fighters” (attentatori, estremisti, fondamentalisti islamici etc.etc.) che altrimenti arriverebbero in Europa per fare attentati con le armi che gli passa l’Arabia Saudita, il Qatar e il Kuwait che le comprano da noi europei e dagli Stati Uniti perchè noi occidentali siamo fedeli alleati di questi stati arabi. Per chi se lo fosse dimenticato Renzi si è da poco recato nel Golfo Persico a fare da zerbino ai vari regnanti arabi, dittatori e assassini (l’Arabia Saudita, grazie ai suoi reali che decidono da secoli sulla vita e la morte, ha il primato mondiale della pena di morte. I condannati vengono uccisi per decapitazione. Alcuni poi vengono pure crocefissi fino alla decomposizione del corpo). In tutto questo caos surreale la Turchia abbatte un aereo russo sul suo confine perchè dice che ha invaso il proprio territorio ma evita di dire che nel 2014 l’aviazione turca ha invaso il territorio greco per almeno 2400 (duemilaquattrocento) volte. Per completezza dell’informazione bisognerebbe dire che l’aereo russo non era sul confine Turco-Siriano per caso ma per distruggere le autocisterne di petrolio che l’ISIS vende alla Turchia che alla fine troviamo nei nostri serbatoi. Dunque i cattivi sono quelli dell’ISIS e un po’ anche i russi e tra i buoni ci siamo noi europei, i turchi, i nostri cugini americani e gli sceicchi arabi e tutta quanta l’informazione di regime. Sarebbe forse il caso di prendere a calci in culo sti giornalisti dei TG e della carta stampata per la disinformazione e la totale mancanza di serietà che ogni giorno ci regalano a piene mani? Non tutti. Ma quasi. Questo articolo di Famiglia Cristiana mi ha colpito non poco perchè fa una cosa anomala, per il mercato dell’editoria italiana, ma alquanto semplice: informa.

Per fortuna c’è l’impero del male!

Come ci hanno spiegato, i russi mentono sempre. Per fortuna! Pensate come dovremmo preoccuparci se, invece, i turchi aiutassero l’Isis, gli Usa aiutassero la Turchia che aiuta l’Isis, la Nato…

Certo, l’impero del male ha prodotto foto e testimonianze. E anche chi scrive, visitando il Kurdistan iracheno, non ha mancato di notare le centinaia e centinaia di autobotti che ogni giorno partono per la Turchia, cariche di petrolio ”clandestino”, quello che il Kurdistan dovrebbe vendere attraverso il ministero del Petrolio di Baghdad e invece vende per conto proprio. Qualche tempo fa, inoltre, Hisham al-Brifkani, iracheno e presidente della commissione Energia della provincia di Ninive, aveva pubblicamente detto che le forniture di petrolio contrabbandato dall’ Isis in Turchia avevano raggiunto un massimo di 10 mila barili al giorno, per assestarsi poi sui 2 mila barili, anche se molti altri esperti parlavano di un potenziale da 250 mila barili al giorno.

Ma non importa, per fortuna l’ha detto l’impero del male e noi sappiamo che son tutte frottole. Il che ci tranquillizza a cascata. Perchè se la Turchia è amica dell’Isis, che cosa sono gli amici della Turchia? Barack Obama, per esempio. Il superdemocratico Nobel per la Pace che, quando la Turchia abbatte un aereo russo dice ”la Turchia ha diritto a difendere i suoi confini” come se la Turchia fosse stata attaccata, e quando i russi mostrano le foto dei traffici al confine ribatte ”la Turchia non c’entra”? Se non sapessimo che l’impero del male mente sempre, potremmo persino pensare che è Obama a mentire. E’ Obama che spalleggia gli amici dei terroristi. E’ Obama che finge di combattere l’Isis, lasciandogli invece aperte tutte le porte di rifornimento: quelle della Turchia, certo, ma anche quelle del Golfo Persico, le cui monarchie continuano imperterrite a distribuire quattrini e armi ai jihadisti.

Dovremmo persino pensare (ma qui siamo proprio al colmo) che i satelliti del Pentagono hanno qualche disfunzione. Se un aereo russo esplode sul Sinai, dopo un paio d’ora sanno dirti per filo e per segno che cos’è successo. Ma se lunghissime colonne di autobotti attraversano il deserto (o una non meno lunga colonna di mezzi e blindati carichi di miliziani solca per ore il deserto per raggiungere Palmira) non vedono nulla. Misteri della tecnologia.

Non è dunque una gran fortuna sapere che l’impero del male mente sempre? E che sospiro di sollievo sapere che in ogni caso, a tenerlo a bada, c’è la Nato. L’Alleanza militare che per due anni ha taciuto sui maneggi della Turchia, e sul transito di armi e foreign fighters verso la Siria, ma si è tanto tanto preoccupata dei bombardamenti russi sui ribelli. E che adesso, di fronte al generale smandrappamento dei suoi amici, e al ”liberi tutti” nell’intervento anti-Isis in Siria (Germania, Francia e Gran Bretagna perché l’opinione pubblica non sopporta più le ciance, la Cina in nome di vecchi alleanze), non sa far altro che organizzare qualche provocazione a base di aerei abbattuti, Governi ucraini all’attacco e inviti al Montenegro.

Quindi che gran fortuna che l’impero del male menta sempre. Se no, sai quanto ci dovremmo preoccupare?

Vladimir Putin al poligono di tiro (Reuters)

http://m.famigliacristiana.it/articolo/per-fortuna-c-e-l-impero-del-male.htm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: